I 5 migliori match del 2018 (nei tornei del Grande Slam)

La stagione 2018 è terminata con il botto della vittoria di Alexander Zverev alle Atp Finals di Londra, in finale contro Novak Djokovic. E’ stata la prima, vera, grande affermazione per il capofila della Next Gen. Secondo molti addetti ai lavori, può essere l’inizio della fine del dominio dei Big Three. Il 2019 sarà l’anno in cui Zverev e gli altri saranno chiamati a confermarsi, con l’obiettivo di vincere almeno un torneo del Grande Slam, dato che non ce n’è neppure uno nella già ricca (oltre alle Atp Finals, anche 3 Master 1000) bacheca del 21enne tedesco.

Continua a leggere

Tennis Classics – Agassi contro McEnroe a Wimbledon nel 1992 – Video

Si sono incontrati 4 volte in carriera, due volte ha vinto John McEnroe e due volte Andre Agassi. Visti gli undici anni di differenza tra i due, è normale che non sia stata una delle rivalità che hanno caratterizzato le rispettive epoche. Troppo giovane Andre quando John era all’apice, troppo in là con l’età Big Mac quando il Kid di Las Vegas cominciava a scrivere il suo nome nella storia del nostro sport.

I due si sono affrontati per la prima volta sul cemento di Stratton Mountain nel 1986 ed ebbe la meglio McEnroe (che all’epoca aveva 27 anni). La prima vittoria di Agassi arrivò due anni dopo a Los Angeles, alla “tenera” età di 18 anni. L’anno dopo la rivincita di John a Dallas (dove Andre fu costretto al ritiro).

E poi arrivò la sfida di Wimbledon nel 1992. Non una partita qualsiasi, dato che si trattava della semifinale. Non un torneo qualsiasi, dato che alla fine fu Agassi a conquistare il primo dei suoi 8 tornei del Grande Slam.

Buona visione!

L’epico “classico” Djokovic-Federer di Parigi, in due o in cinque minuti

Per molti addetti ai lavori e tifosi, è la partita dell’anno, uno dei migliori “classici” si sempre tra Djokovic e Federer. Un match combattutissimo, giocato ad alta intensità e con colpi da stropicciarsi gli occhi, da una parte e dell’alta.

Continua a leggere

Giorgi perfetta, così conquista Linz (e il best ranking)

59 minuti. Tanto è bastato una Camila Giorgi semplicemente perfetta per aggiudicarsi l’Upper Austria Ladies, torneo Wta International dotato di un montepremi di 250mila dollari che si è concluso sul veloce indoor di Linz, in Austria. In finale la 26enne di Macerata, quinta favorita del seeding, già finalista nell’edizione 2014 (perse da Karolina Pliskova con tanto di match-point), ha liquidato per 6-3 6-1 a russa Ekaterina Alexandrova, numero 119 Wta, proveniente dalle qualificazioni, alla sua prima sfida per il titolo nel circuito maggiore.

Continua a leggere

Shanghai 2018, il film del torneo. Molto bello (il film) – VIDEO

Per chi non lo avesse capito, non è il nostro Master 1000 preferito. Però va riconosciuto che i cinesi si impegnano per fare le cose fatte bene. E quasi sempre ci riescono. Buona visione!

Continua a leggere

Il “discreto” rovescio volante a una mano di Shapovalov

Non sarà ancora pronto per insidiare i Big Three e forse neppure i Top Ten, ma Denis Shapovalov (classe 1999) ha dei colpi che fanno paura.

Tutti i migliori punti della Rod Laver Cup 2018 (Video)

A tanti appassionati la competizione-esibizione-torneo non piace, ad altri invece piace molto.

A noi però piace il tennis e quindi pensiamo che godersi 20 minuti abbondanti di grandi scambi e grandi colpi non sia poi così male!

Continua a leggere

La sbroccata di McEnroe (e Kyrgios) contro il giudice di sedia

Poteva mancare la “sbroccata” di John McEnroe contro l’arbitro? Assolutamente no e infatti nel match di Rod Laver Cup tra Nick Kyrgios e Roger Federer (vinto agevolmente dallo svizzero), il coach americano ha preso le difese del suo tennista per una chiamata poco apprezzata del giudice di sedia. Da par suo l’australiano non è stato da meno, appellando l’arbitro come “delusional”, che in inglese non significa “deludente” come può suggerire la parole, ma “delirante”…

Continua a leggere

Federer-Djokovic battuti da Sock-Anderson in Rod Laver Cup a Chicago

Il team capitanato da Bjorn Borg conduce 3-1 sul Resto del Mondo al termine della prima giornata di Laver Cup. A Chicago però fa notizia la sconfitta in doppio della coppia di fenomeni Federer-Djokovic, che hanno comunque regalato spettacolo allo United Center.

Continua a leggere